Facebook. Nuove funzionalità per i liberi professionisti

"Aggiornamenti" e "Persone che ricevono gli aggiornamenti" sono due delle nuove funzioni che troverete su facebook.Entrambe fanno riferimento alle modifiche effettuate dal social network per rendere più facile e organizzato il reperimento di informazioni degli "amici" e delle "pagine dedicate".

E' infatti ormai possibile impostare la modalità con cui ricevere gli aggiornamenti dei propri amici, ma anche di persone che non rientrano nella nostra cerchia di amicizie, ma che propongono post pubblici.
In sostanza in questo modo Facebook si avvicina molto di più a quello che è il così detto blog, permettendo agli utenti di seguire gli aggiornamenti di determinate persone.

Tutti gli utenti ora, quando scrivono un post di qualsiasi natura sul FB, hanno la possibilità di scegliere il suo livello di privacy. Tra le varie opzioni vi è quella: "pubblico" che lo renderà visibile a tutti.
I vantaggi di tale sistema sono notevoli per chi usa il social network per pubblicizzare la propria attività lavorativa.Sempre chiarendo che la soluzione migliore sia quella di creare una pagina dedicata (personaggio pubblico, luogo, attività commerciale, marchio ecc...), questa possibilità può essere indicata per evidenziare l'unicità personale sotto le sue diverse sfaccettature, condividendo le proprie opinioni e riflessioni con l'intera comunità del web. In questo modo, qualcuno che ci cercherà per avere informazioni su di noi (anche come strumento di valutazione delle capacità professionali, cosa non del tutto infrequente), troverà i post pubblici che potranno essere indicativi.

A questo si aggiunge la possibilità di essere aggiornati sui post pubblici di utenti anche se non sono nostri amici, così il "mi piace" tipico delle pagine dedicate, può essere simulato con questa funzione.
Un'idea per sfruttare sin da subito questa nuova possibilità è quella di indicare sul sito internet o nella pagina sociale di un'azienda, i dipendenti con accanto il pulsante "segui aggiornamenti".
Share on Google Plus