Cosa cambia nella privacy di Facebook


Con le nuove direttive europee sulla ePrivacy e dopo lo scandalo di Cambridge Analytica (che affronteremo dal punto di vista tecnico in un prossimo articolo), Facebook ha recentemente modificato le modalità per raccogliere il consenso per l'utilizzo dei dati personali e il meccanismo di condivisione delle informazioni con aziende terze.

Il video introduttivo


Cosa sta succedendo?

Tutti gli utenti già registrati e quelli nuovi visualizzeranno una pagina studiata per dare in maniera chiara come verranno trattati i propri dati e in che modo sia possibile modificare tale condivisione.
Questo nuovo processo di acquisizione del consenso è disponibile alla pagina www.facebook.com/gdpr/consent

Questo perché con la nuova legge le società dovranno riottenere il consenso da parte dei loro attuali clienti per tutti i dati conservati che li riguardano, non importa quanto vecchi questi siano.

Le vostre informazioni personali

L'orientamento europeo è quello di considerare alcuni dati particolarmente sensibili. Queste informazioni riguardano l'orientamento sessuale, quello religioso e l'appartenenza politica.
Probabilmente avete fornito queste informazioni in maniera palese nella sezioni informazioni del vostro profilo.
Facebook richiederà nuovamente il consenso al mantenimento di questi dati oppure vi inviterà a rimuoverli. Attenzione perché se inserirete questi dati successivamente, non vi verrà ricordato che sono dati particolarmente sensibili, quindi l'inserimento di queste informazioni darà automatica autorizzazione a Facebook al trattamento dei dati.

Impostazioni da controllare

Consideriamo che i dati immagazzinati da Facebook sono davvero tanti. La nostra presenza sulla piattaforma, lascia tracce indelebili, è chiaro quindi che per quanto si possano semplificare le modalità di gestione di questi dati, spetta al proprietario dei dati l'incombenza di eliminare le tracce e comprendere bene come questo si debba fare.

La situazione è comunque notevolmente semplificata e in questa pagina (settings) troverete il pannello di controllo completo per la gestione dei vostri dati.

Uso dei dati

In particolare è importante capire:
  1. Il modo in cui si usano i dati personali raccolti dai nostri partner per mostrarti inserzioni pertinenti
  2. L'opzione di riconoscimento facciale
  3. Gli aggiornamenti apportati alle Condizioni d'uso della piattaforma, alla Normativa sui dati e alla Normativa sui cookie

Le parole di Facebook

Per cercare di essere il più completi possibile utilizzeremo le stesse parole usate da Facebook per spiegarti i vari aspetti. Quando opportuno inseriremo delle nostre considerazioni o approfondimenti in rosso.

Ti mostriamo inserzioni migliori usando i dati raccolti da inserzionisti, sviluppatori di app ed editori.

Proteggere la tua privacy è importante per noi. Non vendiamo i tuoi dati e abbiamo progettato il nostro sistema pubblicitario in modo da poterti mostrare inserzioni pertinenti e utili senza rivelare la tua identità agli inserzionisti. Per mostrarti inserzioni migliori, usiamo i dati relativi alle attività che esegui al di fuori dei prodotti delle aziende di Facebook, che ci vengono forniti da inserzionisti, sviluppatori di app ed editori. Questi dati includono le informazioni relative al modo in cui usi i siti web e le app dei partner e ad alcune interazioni che hai con loro offline, ad esempio quando fai acquisti. Sei tu a controllare se possiamo usare questi dati per mostrarti le inserzioni o meno.

Come usiamo i dati

Questi dati ci aiutano a decidere quali inserzioni mostrarti nei prodotti delle aziende di Facebook, come Facebook e Instagram, nonché nei siti web, nelle app e nei dispositivi che usano i nostri servizi pubblicitari. Ad esempio, se scopriamo che di recente hai acquistato una lampada, potremmo mostrarti articoli come tappeti o cuscini.
Gli inserzionisti si rivolgono a Facebook per raggiungere gruppi di persone con determinate caratteristiche, ad esempio le donne di età compresa tra 18 e 34 anni a cui interessano i videogiochi. Possiamo aiutare gli inserzionisti a ottenere queste informazioni senza rivelare loro la tua identità.
Comunicaci se accetti che i dati raccolti da inserzionisti, sviluppatori di app ed editori in base alle tue attività online e offline vengano usati per decidere quali inserzioni mostrarti nei prodotti delle aziende di Facebook, tra cui Facebook e Instagram, nonché nei siti web, nelle app e nei dispositivi che usano i nostri servizi pubblicitari.
Se non vuoi che usiamo i dati raccolti dai partner per decidere quali inserzioni mostrarti, puoi gestire le tue impostazioni sui dati su Facebook. Tieni presente che continueremo a usare i dati dei partner per fornire, personalizzare e migliorare i nostri prodotti, per promuovere la sicurezza, la protezione e l'integrità e fornire misurazioni, dati statistici e altri servizi, così come descritto nella nostra Normativa sui dati.

Considerazioni sui dati raccolti da inserzionisti, sviluppatori di app ed editori

La normativa sulla privacy cerca davvero di informare il più possibile gli utenti circa l'uso che si fa dei propri dati. Basti pensare che (in Italia) è obbligatorio per tutti i siti chiedere il consenso alla raccolta dei dati tramite cookie (ovvero tracciando il vostro comportamento sul sito). In molti casi, quel pulsante "accetta" nasconde proprio la condivisione dei dati con Facebook, Google o altre piattaforme per la profilazione. Pertanto con la richiesta di questo ulteriore consenso, Facebook si sostituisce/sovrappone ai propri partner ed inserzionisti, nel chiarire l'uso che si fa di queste informazioni.

Link Utili



Attiva il riconoscimento facciale se desideri usare questa tecnologia

Se attivi questa impostazione, useremo la tecnologia di riconoscimento facciale per capire quando potresti essere presente nelle foto, nei video e nella fotocamera per proteggerti dagli sconosciuti che usano le tue foto, trovare le foto in cui sei presente ma non ti hanno taggato, comunicare alle persone con disabilità visive chi è presente nella foto o nel video e suggerire alle persone chi potrebbero voler taggare.

Quali informazioni raccogliamo

Il riconoscimento facciale è una tecnologia che analizza le foto e i video in cui sei presente per calcolare un numero unico ("modello") che rappresenta il tuo aspetto nelle immagini. Quando attivi questa funzione, raccogliamo ed elaboriamo questo modello per confrontarlo con l'analisi di altre foto e video per individuare quando potresti essere presente in tali foto o video.

Come usiamo i dati

Ecco per quali scopi effettuiamo il trattamento di questi dati:
  • Proteggerti dagli sconosciuti che usano le tue foto per fingere di essere te e proteggere i nostri utenti, la nostra piattaforma e il pubblico da pericoli e usi impropri
  • Trovare e mostrarti foto in cui sei presente ma non ti hanno taggato
  • Suggerire persone che potresti voler taggare
  • Migliorare e sviluppare i nostri servizi per te e per le altre persone, ad esempio comunicando a una persona con disabilità visive chi è presente in una foto o in un video
  • Mostrare a te e agli altri contenuti personalizzati, ad esempio suggerendo filtri della fotocamera che potrebbero piacere a te e ai tuoi amici

Considerazioni sul riconoscimento facciale

Link Utili


Accetta le nostre Condizioni aggiornate per continuare a usare Facebook

Abbiamo aggiornato le nostre Condizioni per spiegare meglio il nostro servizio e cosa chiediamo a ogni persona che usa Facebook.


Ora puoi controllare in modo più semplice i tuoi dati, la privacy e le impostazioni di protezione in un unico posto e in qualsiasi momento nelle Impostazioni. Abbiamo anche aggiornato la nostra Normativa sui dati e Normativa sui cookie per riflettere sulle nuove funzioni che abbiamo sviluppato e per spiegare meglio in che modo creiamo un'esperienza personalizzata per te. Gli aggiornamenti saranno i seguenti:
  • Nuove funzioni come Marketplace, gli effetti della fotocamera e gli strumenti per l'accessibilità
  • Maggiori dettagli sull'elaborazione da parte dei nostri sistemi dei contenuti che condividi, come testo, foto e video
  • Un resoconto su come condividiamo informazioni, sistemi e tecnologie tra i prodotti delle aziende di Facebook, inclusi WhatsApp, Instagram e Oculus
  • Aggiunta di Instagram, un servizio offerto da Facebook Ireland, alla Normativa sui dati

Considerazioni sulle condizioni aggiornate

Link Utili

Share on Google Plus